Ale

 

Learn more
Lager

 

Learn more
Wheat

 

Learn more
Special

 

Learn more

Conoscere

Stili di birre

1266 Birrifici
7519 Birre
1300 Utenti
7941 Voti

Qual è il bicchiere giusto?

  •  Altglas


    Tipico bicchiere per birre Kolsch e Alt di dimensioni da 0.20 cl o da 0.30 cl, adatto per gustare il contenuto in poche sorsate senza che la temperatura dell'ambiente possa cambiare le caratteristiche della birra.

  •  Balloon


    Forma a chiudere, per esaltare e concentrare gli aromi; superfice ampia, per favorire lo scambio termico. Per birre da meditazione, alcoliche senza abbondante schiuma come i barleywines.

  •  Boccale tedesco


    Di vetro spesso, per conservare la temperatura della birra. Tradizionalmente utilizzato in Baviera per marzen ed helles.

  •  Calice a chiudere


    Per helles e pils, evidenzia la schiuma ed il perlage nonchè la limpidezza della birra.

  •  Cilindrico (Tumbler)


    Classico bicchiere "del popolo", spartano e robusto in cui venivano bevute le birre antiche come le gueuze belghe o le blanche / wit.

  •  Coppa


    La forma semisferica consente di accogliere una copiosa schiuma  ed esalta  gli  aromi della birra. Adatta per birre complesse come le strong ale belghe.

  •  Flute


    Alto e delicato, questo bicchiere esalta le caratteristiche di birre con poco corpo e decisa carbonazione evidenziandone il perlage. Per birre alla frutta e pils.

  •  Pinta


    Utilizzato per le ale britanniche non esalta la eventuale formazione di schiuma, poco presente negli stili birrari inglesi.

  •  Tulipano


    La bocca svasata favorisce una schiumatura abbondante e la percezione olfattiva. Adatto per birre aromatiche come le ale belghe.

  •  Weizenglas


    Capacità fissa di mezzo litro. Consente di esaltare l'abbondantissima schiuma delle birre weizen ed il perlage causato dalla elevata carbonazione.

Bicchieri

Quale usare

Cosa c'è di nuovo

news

Microbirrifici in Italia al 31/12/2016
02/03/2017

Una fotografia del settore dei microbirrifici italiani a fine 2016:

Le aziende listate nel nostro database ammontano a
660 birrifici (sola produzione con, al limite, un "tap" interno)
220 brewpub (produzione e mescita nello stesso luogo)
361 beerfirm (aziende senza impianto proprio)
Per un totale di 1241 unità. Di queste ci risultano con cessata produzione 167 unita, quindi le aziende attive sono 1074. Gli impianti operativi (birrifici+brewpub) sarebbero 743.

Il trend del settore è sempre in crescita e anche nel 2016 il numero di aziende attive è stato superiore a quello degli anni precedenti:

Image and video hosting by TinyPic

La crescita, pur continuando, ha tuttavia superato il picco registrato nel 2014 quando le nuove realtà di birrifici e brewfirm furono in numero a tre cifre. Nel 2016 le nuove aperture di birrifici e brewfirm si sono assestate attorno alla sessantina. Il brewpub sembra invece essere un fenomeno più stabile e costante, con una decina di nuove aperture ogni anno.

Image and video hosting by TinyPic

Analizzando le attività cessate, si evidenzia come il picco di chiusure avviene ora al secondo anno di attività (precedentemente era al primo), mentre la media della durata di apertura rimane attorno ai 4 anni e mezzo.

Image and video hosting by TinyPic

Leggi tutto